SIGNIFICATO DEL NOME NINA - ETIMOLOGIA NINA
SIGNIFICATO NOME NINA. Il significato dei nome Nina con la sua origine, la storia del nome Nina, e l'onomastico di Nina, oroscopo e segno zodiacale di Nina, derivazione, varianti, caratteristiche e curiosità sul nome Nina. L'etimologia del nome Nina con origine e storia della radice del nome Nina.
significatonome.it
significatonome.it
significatonome.it
significatonome.it
SIGNIFICATO NOME NINA
Il nome maschile più diffuso in Italia dopo Giuseppe è Giovanni, con i suoi diminutivi Gianni e Nino talmente popolari da essere considerati ormai nomi veri e propri.
I nomi Giovanni e Giovanna, derivano dall'ebraico Yehohanan, composto da Yoh o Yah, che è l'abbreviazione di Iahweh, Dio, e da hanan, che significa "ebbe misericordia": sicchè vuol dire "Dio ha avuto misericordia".
Lo si dava a figli lungamente attesi, come lo fu ad esempio San Giovanni Battista che i genitori Elisabetta e Zaccaria ebbero a tarda età .
Fra i cristiani il nome si diffuse fin dai primi secoli per il culto del Battista, festeggiato il 24 giugno e per quello di San Giovanni evangelista, l'autore del quarto Vangelo e dell'Apocalissi e discepolo prediletto del Cristo, che si festeggia il 27 dicembre.
Sicchè i Giovanni possono scegliere tra l'uno e l'altro onomastico; sebbene è la festa dei Battista quella più celebre: la notte di San Giovanni - ossia quella fra il 23 e il 24 giugno - è considerata una notte magica perchè coincide con il solstizio d'estate, sicchè vi si sono trasferiti riti e credenze antichissime in tutto il mondo.
Il nome ebraico venne poi tradotto nel greco Ioà nnes e nel latino Iohannes, da cui derivò il nostro Giovanni.
Un nome talmente popolare che lo portarono papi, re, eroi, condottieri, scrittori, musicisti, pittori, attori.
Fra gli scrittori basterebbe ricordare Boccaccio, il Verga e il Pascoli; fra i musicisti Bach, Brahms, Pergolesi, Paisiello, Sibelius.
Il più celebre protagonista letterario fu Don Juan Tenorio, il personaggio spagnolo, tradotto in italiano in don Giovanni Tenorio, che è tuttora il modello dei seduttori: in Spagna il nome si è diffuso ulteriormente a partire dal Seicento grazie a uno dei più grandi mistici della Chiesa, San Juan de la Cruz, la cui festa si celebra il 3 ottobre.
Verso la fine dell'Ottocento un altro grande santo, don Giovanni Bosco, il fondatore dei Salesiani, che si festeggia il 31 gennaio, ha contribuito a diffondere questo nome che ha avuto un ulteriore rilancio "laico" nel dopoguerra grazie alla popolarità di Giovanni Agnelli, il presidente della Fiat e senatore a vita, la cui cortesia è diventata proverbiale.
Per i cattolici, invece, la figura di papa Giovanni XXIII è stata determinante per l'ulteriore popolarità del nome.
Anche il femminile Giovanna, con i diminutivi Gianna, Vanna e Nina (quest'ultimo molto frequente in Svezia) è diffusissimo e ha un suo onomastico che cade il 30 maggio, quando si festeggia Santa Giovanna d'Arco che liberò Orlèans e gran parte dei territorio francese dagli inglesi.
Ma caduta nelle mani degli inglesi, fu processata per eresia e bruciata sul rogo come una strega nel 1431.
In Italia la Giovanna più famosa dei tempi passati è stata la regina di Napoli e nei giorni nostri la cantante Gianna Nannini.
Numerose le varianti inglesi del nome, come Janet e Jannette.

Torna alla Home
 
:: HOME :: SCRIVICI :: PREFERITI :: NORME PRIVACY ::
I testi inseriti sono stati inviati da utenti o trovati nel web. Se ritenete che vi siano state delle violazioni di diritto d'autore non esitate a scrivere alla redazione specificando il testo e documentando i diritti. La frase verrà aggiornata con il copyright, limitazioni d'uso, link alla home page dell'autore o, se desiderate, eliminata dai nostri archivi.
SIGNIFICATO NOMESIGNIFICATO NINAETIMOLOGIA NINA